IT

BANDO PER AFFITTO AZIENDA


9.000,00



Data vendita: 13/07/2018 12:00

Tipo di vendita: Vendita online

Procedura: FALLIMENTARE 43/17

In aggiornamento

Tipo Procedura FALLIMENTARE
Numero Procedura 43/17
Numero IVG 732
Tipo vendita Vendita online
Data vendita 13/07/2018 12:00
9.000,00
Tribunale Tribunale di PISTOIA

Ultimo aggiornamento 22/07/2018 09:39

Scheda pubblicata sul sito IVG il 09/05/2018 00:00

Dettaglio Lotto

Genere AZIENDE
Categoria CESSIONE-AFFITTO D'AZIENDA
Titolo BANDO PER AFFITTO AZIENDA
Abstract

TERMINE VENDITA ONLINE 13 LUGLIO 2018, ORE 12,00
VENDITA FALLIMENTARE

Dettaglio Beni

Tipologia CESSIONE-AFFITTO D'AZIENDA
Categoria AFFITTO D'AZIENDA
Descrizione

VENDITA FALLIMENTARE
Bando per Affitto Azienda
ALL’ ASTA CON MODALITA’ TELEMATICA SUL SITO
www.benimobili.it

INZIO ASTA VENERDI’ 6 LUGLIO 2018, alle ore 9,00 TERMINE ASTA VENERDI’ 13 LUGLIO 2018, alle ore 12,00

TERMINE ISCRIZIONE ASTA:
VENERDI’ 13 LUGLIO 2018, ore 10,00

VENDITA ALL’ ASTA CON MODALITA’ TELEMATICA SUL SITO UFFICIALE DELL’ ASSOCIAZIONE ISTITUTI VENDITE GIUDIZIARIE
L’ esposizione si effettua esclusivamente su prenotazione

DEI BENI FACENTI PARTE LE ATTIVITA’ DEL FALLIMENTO

Inc. 732 RF. 43/17
G. Delegato: Dr. Sergio Garofalo
Curatore: Dr.ssa Silvia Kalaydjieva

TRIBUNALE CIVILE E PENALE
DI PISTOIA

BANDO PER AFFITTO AZIENDA (art. 104 – bis L.F.)
La sottoscritta Silvia Kalaydjieva, Curatore del fallimento in epigrafe
PREMESSO
- che il programma di liquidazione, in assenza del comitato dei creditori, è stato approvato dal Giudice Delegato alla procedura ai sensi dell’art. 41, comma 4 L.F., salva la necessità di specifiche autorizzazioni per il compimento di ogni singolo atto;
- che in data 19/03/2018 il G.D. ha poi autorizzato specificamente la predisposizione di un bando per l’affitto dell’azienda di proprietà della fallita società allo scopo di salvaguardare il valore e la funzionalità dell’azienda nell’interesse dei creditori.
Il curatore intende espletare una procedura competitiva finalizzata a concedere in affitto ai sensi degli artt. 104 bis e 107 L.F. l’azienda alle condizioni di seguito riportate:
1. OGGETTO DELL’AFFITTO:
a. beni strumentali, arredi, impianti e macchinari come da elenco Allegato A;
b. rimanenze di merci e materie individuati nell’Allegato B;
c. rapporti di lavoro dipendente in essere meglio indicati nell’Allegato C i cui importi per TFR e retribuzioni anche differite resteranno a carico del precedente affittuario e/o della procedura;
d. autorizzazioni amministrative, licenze, permessi e concessioni rilasciate per l’esercizio dell’azienda se ed in quanto valide ed efficaci all’atto della stipula del contratto;
e. contratto di locazione dell’immobile in cui viene attualmente esercitata l’attività, con impegno, in caso di mancato rilascio da parte dell’attuale affittuario e locatario, a trasferire l’attività in locali detenuti dall’aggiudicatario del contratto d’affitto.
Attualmente l’azienda è detenuta a titolo precario da una società terza, che era l’affittuaria fino al 25/01/2018, data in cui il contratto è stato sciolto dal Curatore ai sensi dell’art. 79 LF.
L’azienda è ubicata in Montale (PT) via Guido Rossa n. 27 in un capannone da cielo a terra con annessa area pertinenziale condotto in locazione dalla società di cui al paragrafo precedente; la scrivente potrà esercitare il diritto di recesso dal contratto di locazione con effetto dal 03/08/2021 (art. 80 Legge Fallimentare) salvo volontario recesso del conduttore.
Sono espressamente esclusi dall’oggetto del contratto di affitto:
f. crediti e disponibilità liquide anteriori alla stipula del contratto di affitto;
g. debiti e passività dell’azienda, ivi inclusi i debiti verso i dipendenti maturati anteriormente alla stipula.
2. CONDIZIONI DELL’AFFITTO
a. Durata
L’affitto avrà durata pari a 36 mesi e inizierà a far data dalla consegna del compendio aziendale.
b. Canone minimo
Il Canone annuo non potrà essere inferiore ad €. 9.000,00 oltre IVA e dovrà essere corrisposto in rate mensili anticipate di pari importo entro il giorno 5 di ogni mese, secondo le modalità che saranno indicate dal concedente.
c. Oneri ed obblighi a carico della parte affittuaria
• l’affittuario dovrà, ai sensi dell’art. 2112 c.c, assumere i 3 dipendenti della società fallita con gli stessi contratti e trattamenti già maturati;
• l’affittuario sarà tenuto al pagamento di tutte le spese ed imposte inerenti e conseguenti la stipula del contratto di affitto;
• l’affittuario dovrà provvedere alla custodia dell’azienda ed alla manutenzione ordinaria e straordinaria, anche in deroga alle norme generali, di tutti i beni costituenti il complesso aziendale concesso in affitto;
• il concedente affitterà il complesso dei beni aziendali nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano al momento della consegna e nessuna responsabilità gli potrà essere addebitata a causa dello stato dei beni aziendali, né l’affittuario potrà richiedere riduzioni del canone per la stessa ragione;
• l’affittuario dichiarerà di aver preso visione dei beni costituenti il complesso aziendale e si obbligherà ad utilizzarli soltanto dopo che saranno stati posti in condizione, a propria cura e spese, di rispettare la normativa antinfortunistica ed ogni altra previsione di legge relativa all’attività da svolgere, esonerando in ogni caso il concedente da ogni responsabilità derivante dall’eventuale violazione delle predette disposizioni;
• l’affittuario non potrà in nessun caso modificare l’attuale destinazione del complesso aziendale a pena di risarcimento danni e avrà l’obbligo di sostenere tutti gli oneri necessari per mantenere i suddetti beni nella propria perfetta funzionalità;
• è fatto obbligo all’affittuario di consentire al Curatore di accedere in qualsiasi momento all’azienda al fine di eseguire periodiche verifiche sullo stato dei beni, nonché di consentirne la visita a potenziali acquirenti, previo preavviso;
• è escluso ogni diritto dell’affittuario ad eventuali indennità per i miglioramenti apportati all’azienda che comunque ed in ogni caso dovranno ottenere specifica autorizzazione preventiva del concedente;
• all’affittuario è fatto obbligo di stipulare polizze assicurative con compagnia di primaria importanza ed operante sul territorio nazionale a copertura dei seguenti rischi:
A. responsabilità civile verso terzi e verso prestatori di lavoro;
B. responsabilità civile per danno ambientale;
C. incendio e rischi accessori del fabbricato e di quanto in esso contenuto con la previsione che l’assicurazione deve essere stipulata nella forma “all risks”.
Le polizze tutte avranno i massimali ed i requisiti derivanti dagli elementi che le compagnie assicurative prenderanno a base delle loro proposte di copertura.
3. CONDIZIONI PER IL RILASCIO DELL’AZIENDA
E’ fatto obbligo all’affittuario di restituire al termine del contratto di affitto, ovvero in caso di esercizio del diritto di recesso anticipato da parte della concedente, tutti i beni facenti parte del complesso aziendale in buono stato di conservazione e funzionamento salvo il deperimento dei beni derivante dall’uso ordinario e normale salvo il consumo dei pezzi di ricambio il cui valore verrà conteggiato al termine del contratto.
4. DIVIETO DI SUBAFFITTO
All’affittuario è fatto divieto di subaffitto e di cessione a qualsiasi titolo dei beni oggetto del contratto di affitto, fatto salvo i beni utilizzati come ricambi.
5. MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA
a) L’offerta di affitto costituisce a tutti gli effetti proposta irrevocabile ex art. 1329 c.c. per un periodo di 60 giorni dalla sua presentazione.
b) Gli interessati dovranno formulare la propria offerta iscrivendosi al sito www.benimobili.it seguendo le modalità ivi indicate entro le ore 10 del 13 Luglio 2018.
c) L’offerta dovrà contenere l’indicazione del valore offerto del canone annuo per l’affitto dell’azienda, cioè valore minimo di €. 9.000,00 oltre Iva annui.
d) L’offerta dovrà contenere una dichiarazione di consapevolezza dell’assunzione dell’obbligo di assumere i dipendenti di cui sopra.
e) Al fine di partecipare alla gara dovrà essere versato a titolo di cauzione, intestato a “Curatela FALLIMENTO 43/2017”, un importo pari ad almeno due mensilità del canone proposto con una delle seguenti modalità:
• Carta di credito: occorre inserire i dati richiesti dal sistema ed attendere la conferma di avvenuto pagamento (che viene inviata anche via email). Il software autorizzerà automaticamente la persona alla partecipazione della gara (purché l’iscrizione ed il versamento della cauzione sia avvenuta nel rispetto dei termini di iscrizione riportati sulla scheda riepilogativa), bloccando la carta per un importo pari alla percentuale richiesta in riferimento al prezzo offerto.
• Bonifico bancario: seguendo le istruzioni dell’Istituto Vendite Giudiziarie. In tal caso l’utente sarà abilitato alla partecipazione solamente dopo l’effettivo accredito del bonifico.
• Assegno: da depositare presso i locali dell’ISVEG di Pistoia presso i Tribunale di Pistoia in via XXVII Aprile n. 14 Pistoia oppure ISVEG di Prato in via Via f.lli Giachetti, 35 Prato
f) dichiarazione dell’offerente di aver preso visione dei luoghi e degli impianti e di averli ritenuti confacenti all’offerta, di ben conoscere il complesso aziendale da affittare, di aver attentamente visionato tutte le condizioni indicate nel bando visibile sui siti internet www.astegiudiziarie.it, www.tribunale.pistoia.it, www.astagiudiziaria.com e www.isveg.it, di non aver nulla da osservare.
6. L’AGGIUDICAZIONE
Il giorno 13 Luglio 2018 alle ore 12 in presenza di più offerenti parimenti meritevoli si aprirà una gara con canone base pari all’offerta più alta con un rialzo minimo del canone di €. 600,00. L’aggiudicazione sarà effettuata al maggior offerente o all’unico offerente.
L’offerta non sarà vincolante per la Procedura. Il presente avviso e la ricezione di eventuali offerte non comportano per la Procedura alcun obbligo contrattuale nei confronti degli eventuali offerenti, né costituiscono per gli stessi fonte di diritto alcuno. Il presente avviso è un mero invito ad offrire e non un’offerta al pubblico ex art. 1336 c.c. Non potranno, quindi, gli offerenti nulla eccepire e pretendere dal fallimento all’esito della procedura competitiva.
1. STIPULA DEL CONTRATTO DEFINITIVO
La stipula del contratto definitivo ex art. 2556 c.c., in caso di aggiudicazione, con spese a carico dell’affittuario, avverrà entro 30 giorni dall’aggiudicazione presso lo studio del notaio designato dalla parte affittuaria.
2. PUBBLICITA’
Del presente bando verrà data notizia mediante avviso da pubblicarsi almeno 45 giorni prima della gara, come segue:
a) pubblicazione sul sito internet www.astegiudiziarie.it, nonché sul sito web del Tribunale di Pistoia www.tribunale.pistoia.it;
b) invio di n. 100 missive contenenti l’estratto per il tramite di Aste Giudiziarie in Linea Spa;
c) pubblicazione sui siti internet www.astagiudiziaria.com e www.isveg.it;
Nei siti internet saranno messi a disposizione i documenti descritti nel bando.
Il Curatore fornirà comunque le delucidazioni che necessiteranno rispondendo dalla casella di posta elettronica certificata ptf432017@procedurepec.it
Pistoia, 9 Maggio 2018 Il Curatore Dott.ssa Silvia Kalaydjieva

Al termine della vendita telematica, l’ acquirente dovrà effettuare solo il pagamento delle competenze spettanti all’ Isveg (10% + Iva sull’ aggiudicazione), mentre il pagamento dell’ aggiudicazione stessa dovrà essere effettuato al momento della stipula del contratto nei tempi e nei modi indicati sul bando dal Curatore del Fallimento.

Esposizione: Venerdì 6 Luglio 2018
dalle ore 9,00 alle ore 12,00
in Montale (PT) Via Guido Rossa, 27

Tutte le istruzioni per la partecipazione sono visionabili sul sito:
www.benimobili.it

Per ulteriori informazioni rivolgersi:
IS. VE. G. srl di Pistoia
Via F.lli Giachetti, 35 Prato
Telefono 057424123 FAX 057426054

Indirizzo VIA F.LLI GIACHETTI, 35 PRATO
59100 PRATO (PO)